exhibitions

florence paradeis

Feb 23 - Apr 30, 1999
via r. farneti 10

Florence Paradeis registra dei momenti di vita ordinaria mettendo a fuoco stati emozionali di forte intensità e impatto visivo.

Dalle sue fotografie di grande formato e dai colori brillanti emerge subito una strana sensazione di déjà vu e familiarità che però non si tramuta mai in intimità, ma piuttosto in un atteggiamento mentale e visivo insolito che lascia perplessi e stupiti.

Evidenziando così il carattere ambiguo e perturbante di ciò che sembra apparentemente normale e scontato, riesce a fare implodere le situazioni rappresentate sotto la loro stessa pressione interna, con ironia e talvolta senso dell’assurdo.

Da qualche tempo l’artista si interessa anche al video perché lo considera un supporto molto malleabile, meno dogmatico rispetto alla fotografia, e con una possibilità in più: quella del suono.

Per la mostra milanese accanto alle fotografie sarà visibile “Des Cacahuètes”, un nuovo video a colori sul senso ripetitivo ed inutile di alcune attività umane.

In una stanza della galleria una proiezione da diapositiva, “La Chambre No ire”, allude
alla camera oscura. L’artista si autorappresenta affacciata alla ringhiera di una tipica porta-finestra parigina; in realtà è situata all’esterno e da quella strana posizione guarda enigmaticamente cosa sta succedendo nella camera. Lo sguardo si rivolge verso la nostra
interiorità.